Da più di dieci anni ormai si sente parlare dei cosiddetti “eventi virtuali”, anche se a quei tempi il solo pensiero di potersi aggirare tra gli spazi di un evento virtuale suonava più come fantascienza che realtà.

Se mandiamo avanti il nastro al 2019 scopriremo che gli eventi virtuali stanno ormai diventando la norma, specialmente se si pensa che sia la banda larga ad alta velocità che i servizi di streaming sono in grado di trasmettere lo stesso evento al pubblico di tutto il mondo.

 

Cos’è cambiato?

La tecnologia odierna ha permesso agli organizzatori di eventi di organizzare eventi virtuali a cui chiunque nel mondo, dotato della giusta tecnologia per farlo, possa partecipare. E questa tecnologia dopotutto non è così “avanzata” come forse ci si immagina. Ci stiamo riferendo a:

  • Banda larga (o qualsiasi altra connessione veloce a Internet): al giorno d’oggi, una connessione veloce a Internet può significare qualsiasi cosa che vada dalla vostra rete domestica a banda larga, alla connessione dati rete mobile 4G, o addirittura alla rete Wi-Fi pubblica (che sta diventando sempre più veloce e in grado di gestire connessioni multiple di utenti pubblici);
  • Dispositivi Internet-ready: una decina di anni fa, solamente le connessioni cablate ai desktop (o computer portatili) erano in grado di trasmettere video ad alta velocità in streaming (ma anche in quel caso, raramente quei video erano live) dal momento che la tecnologia senza fili non era ancora così veloce da poter soddisfare lo streaming dei video. Ora, la maggior parte dei computer portatili, Tablet e persino smartphone è in grado di trasmettere eventi che si stanno svolgendo dall’altra parte del pianeta in streaming video ad alta definizione;
  • Piattaforme video: uno dei modi più semplici per spostare il vostro evento dallo spazio fisico a quello virtuale è utilizzando una piattaforma online per trasmettere al pubblico il vostro evento in diretta streaming. Mentre i meetup su piccola scala possono tenersi su piattaforme di streaming gratuite come Facebook Live o YouTube Live, i webinar e gli eventi veri e propri dovrebbero essere trasmessi unicamente in streaming attraverso soluzioni affidabili che includano un personale tecnico che possa risolvere qualsiasi problema mentre siete online, come ad esempio il sistema di web e video conferenza Angage;
  • Realtà virtuale e (relative) tecnologie: la realtà virtuale, la realtà aumentata e la realtà estesa sono tecnologie che in futuro si faranno senz’altro strada all’interno dello spazio virtuale di un evento. Come già avviene per alcuni eventi, si sta man mano integrando la realtà virtuale sia per invitare i partecipanti da casa a unirsi al proprio evento attraverso i visori per la realtà virtuale, sia per “teletrasportare” i partecipanti fisicamente presenti agli eventi in un altro mondo facendogli indossare un visore per la realtà aumentata.

 

Questo è un momento d’oro per gli organizzatori di eventi e per gli stessi partecipanti. D’ora in poi, ogni evento e conferenza che organizzerete sarà potenzialmente in grado di raggiungere e attrarre il pubblico fisicamente presente al vostro evento, e al tempo stesso attirare l’attenzione di un pubblico molto più vasto sparso in tutto il mondo.