Da qualche anno a questa parte, una delle parole d’ordine nel mondo degli affari e della tecnologia è “big data”. E il motivo è ben preciso. I big data sono la forza motrice che sta dietro tutto ciò che va dai social network alle piattaforme di assistenza clienti e molto altro.
 
I big data stanno cambiando anche il volto degli eventi, offrendo la possibilità agli organizzatori di utilizzare la tecnologia per aumentare il livello di coinvolgimento agli eventi e incrementare l’utile sul capitale investito (ROI).
 
Questi sono solamente alcuni dei progressi direttamente riconducibili all’uso dei big data ai quali abbiamo assistito nel settore degli eventi.
 
 

Gamification

I big data consentono di gamificare gli eventi. Con l’inserimento di un’App Evento all’interno di un evento o di una conferenza, vi potrete avvalere di elementi di gamification. Giochi, gare e vivaci interazioni daranno la possibilità ai membri del pubblico di “darsi battaglia” per riuscire a scalare la classifica virtuale.
 
Meglio ancora, più membri del pubblico partecipano attivamente, più informazioni sarete in grado di raccogliere su di loro. Così facendo individuerete i soggetti maggiormente coinvolti e capirete se si stanno divertendo o meno al vostro evento. Qualora aveste intenzione di mantenervi in contatto con qualcuno in particolare una volta concluso l’evento, saprete esattamente a chi rivolgervi.
 
 

Maggiore partecipazione

Tra le funzioni della vostra App Evento c’è anche quella di incoraggiare la partecipazione del pubblico. Ancora una volta saranno i big data a condurre il gioco, dal momento che darete la possibilità ai partecipanti di porre domande ai relatori, rispondere ai sondaggi e ai quiz, e in generale interagire tra di loro tramite l’App Evento disponibile sui loro smartphone.
 
Per quanto riguarda gli organizzatori di eventi, questi dati possono essere utilizzati per misurare i livelli di partecipazione e raccogliere feedback in merito alla qualità e all’interattività di ciascuna fase, attività o presentazione per tutta la durata dell’evento.
 
 

Opinioni in tempo reale

Prima della nascita dei big data (e delle App Evento), esistevano i sondaggi di valutazione post evento che per molti organizzatori rappresentavano l’unico strumento per sondare le opinioni e determinare se il pubblico avesse gradito o meno l’evento al quale aveva partecipato.
 
I big data hanno permesso agli organizzatori di ricevere tali informazioni in tempo reale. Ogni volta che un partecipante utilizza la sua App Evento, che sia per registrare la sua presenza, fare una domanda a un relatore, chattare con un altro partecipante, scaricare dei materiali e quant’altro, l’App raccoglierà i dati relativi a tutte queste attività.
 
Visualizzando questi dati in tempo reale, gli organizzatori otterranno informazioni immediate (ed estremamente precise) su quale relatore sia maggiormente apprezzato dal pubblico, a quali attività siano interessati i presenti e molto altro ancora. Spesso l’enorme quantità di dati importanti raccolti in questo modo vale decisamente l’investimento fatto in un’App Evento.