Negli ultimi anni, l’ascesa dei big data e dell’intelligenza artificiale ha favorito lo sviluppo di uno degli strumenti più utili (e sottovalutati) nel mondo del lavoro: i chatbot. Queste soluzioni intelligenti funzionano esattamente come dice la parola: si tratta di robot che chattano con il pubblico, con i clienti, con chi visita i siti web, ecc.
 
Uno dei motivi della loro ascesa indisturbata è paradossalmente la loro efficacia. I moderni chatbot sono così intelligenti da dare la sensazione agli utenti di essere reali, e i potenziali clienti spesso credono di parlare con una persona in carne ed ossa mentre in realtà hanno interagito con un software.
 
Questi sono solo alcuni dei numerosi chatbot che stanno cambiando il mondo, una conversazione alla volta.
 
 

Il chatbot social

Poche persone associano il nome di Microsoft ai chatbot, ma in realtà il gigante della tecnologia possiede uno dei chatbot più avanzati del mondo. Xiaoice è disponibile solo in Cina ed è una star dei social.
 
Xiaoice interagisce spesso con i fan e i follower, a volte ingannando involontariamente i nuovi follower ignari del fatto che stanno parlando con un chatbot. Xiaoice può addirittura interagire via telefono, come si può vedere in questa impressionante dimostrazione.
 

 

I chatbot collaborativi: Alexa e Siri

Siri è stato forse il primo esemplare di chatbot capace di attrarre un’ampia fetta di mercato, facendo la sua comparsa su un’intera gamma di dispositivi Apple, ma è stata la capacità naturale di Alexa di parlare e aiutare in casa che ci ha fatto veramente capire l’importanza (e la genialità) dei chatbot.

Sia Alexa che Siri assistono milioni di utenti in tutto il mondo, accendono e spengono gli apparecchi domestici, mettono musica, impostano programmi e molto altro semplicemente attraverso la voce e il dialogo.

 

Il chatbot per gli eventi: Event Bot

Gli organizzatori di eventi di tutto il mondo hanno un problema in comune: perdono troppo tempo (e denaro) con il servizio clienti. Con eventi e conferenze che coinvolgono migliaia di persone da diversi paesi, rispondere alle domande dei clienti può diventare un bel grattacapo per gli organizzatori. Le domande sono spesso le stesse, ma vengono fatte migliaia di volte. D’altronde, chi legge la sezione FAQ sui siti web degli eventi?

L’Event Bot di Angage si fa carico di questo problema alleggerendo il lavoro degli organizzatori. Questo bot altamente personalizzato risponde a qualsiasi domanda relativa al vostro prossimo evento, ed è abbastanza intelligente da riconoscere le domande fatte a voce dal pubblico e dai clienti. L’intelligenza dell’Event Bot permette di gestire anche altre attività, ma il risparmio in termini di costo per il personale e per il servizio di attenzione al cliente lo rende un investimento davvero utile per molti organizzatori di eventi.