L’INPI (National Industrial Property Institute in France) è un ente pubblico che gestisce la registrazione di marchi, disegni, modelli e domande di brevetto e verifica che non siano già oggetto di proprietà industriale. L’INPI partecipa attivamente alla definizione e all’attuazione delle politiche pubbliche nel campo della proprietà industriale e della lotta alla contraffazione.

Questo istituto è un istituto pubblico autofinanziato sorvegliato dal Ministero francese dell’economia industriale e digitale. Dialoga con vari partner e colleghi in tutto il mondo. Come parte di un approccio innovativo e di creazione di servizi, INPI è uno dei clienti di Angage.

Per ovvi motivi di riservatezza e protezione dei dati, l’INPI aveva bisogno di fornitori con i loro data center in Francia. Dato che Angage produce e pubblica le proprie soluzioni, abbiamo dovuto affrontare un problema di sicurezza e di affidabilità.

La nostra soluzione di web conferenza ha un livello certificato di sicurezza equivalente alla crittografia di un bonifico bancario.

Due utenti INPI hanno accettato di rispondere alle nostre domande.

 

Al momento utilizzate l’audio e la video conferenza. Come vi aiutano questi strumenti nelle vostre comunicazioni interne e/o esterne?

Utilizzo la soluzione Angage nel 100% della comunicazione della mia riunione tecnica. Lo posso usare per scambiare con tutte le delegazioni regionali di tutta la Francia. Lo strumento Angage ci risparmia molti viaggi. Per dirla semplicemente, ci rende la nostra vita molto più facile!” 

Martine Clemente, Director of INPI Economic action

 

Il lato internazionale del vostro lavoro consiste nello scambio con contatti all’estero. Quali sono i benefici di questo tipo di soluzioni per INPI?

“Nel quadro dei nostri accordi con Uffici IP stranieri, condividiamo le buone pratiche francesi: la formazione IP (proprietà industriale) presso il CEIPI (Centro per gli studi internazionali sulla proprietà intellettuale). Seguendo questo corso IP presso il CEIPI, vogliamo mantenere gli scambi che abbiamo creato e l’uso di un metodo di comunicazione di tipo webinar ci sembra essere un buon modo di comunicare. L’uso della condivisione dello schermo per mostrare la nostra presentazione (utilizzando la rete Internet) e l’uso della tecnologia del telefono per trasmettere il discorso dei partecipanti sono sufficienti. Attualmente comunichiamo facilmente con l’America Latina (Brasile e Messico), con l’Asia (Corea del Sud e Giappone) e con l’Europa (Francia e Svizzera) utilizzando i numeri locali.” 

Nelson DOS SANTOS, Project Manager/Special Advisor
Economic action department for the Institut National de la Propriété Industrielle (INPI)