Qual è l’impatto dell’utilizzo dei dispositivi personali in ambito professionale?

L’utilizzo del proprio telefono, tablet o computer portatile per il lavoro è sempre più comune. Questo fenomeno è chiamato Bring Your Own Device – o BYOD – ed è una tendenza che molti datori di lavoro stanno abbracciando.

Non molto tempo fa, la maggior parte delle aziende era riluttante a sostenere BYOD a causa dei rischi che comporta, come la mancanza di sicurezza dei dati, la confusione tra la sfera professionale e personale e la mancanza di interoperabilità tra i dispositivi personali e l’infrastruttura aziendale.

Ora, tuttavia, le aziende si stanno rendendo conto delle opportunità di BYOD e stanno invitando i loro dipendenti ad utilizzare i propri dispositivi per favorire la comunicazione e migliorare la produttività.

 

BYOD sostiene l’impegno dei dipendenti

La priorità per le aziende è ora quella di ottimizzare BYOD in modo che il business tragga dei benefici dall’aumento di produttività dell’individuo. Uno studio americano ha dimostrato che i dipendenti che utilizzano i propri dispositivi personali sul posto di lavoro hanno aumentato la loro produttività di media di 37 minuti alla settimana.

 

BYOD rivoluziona la comunicazione interna

Il fenomeno BYOD ha anche un impatto sulla comunicazione interna delle aziende. Grazie all’utilizzo di dispositivi personali, è ora possibile comunicare in modo più efficiente con tutti i colleghi, in particolare durante gli eventi interni. I partecipanti possono essere contattati direttamente, prima di una conferenza o un seminario – o anche invitati ad una riunione utilizzando il proprio smartphone, laptop o tablet.

BYOD può facilitare le interazioni tra colleghi e favorire una maggiore coinvolgimento dei dipendenti.

 

I rischi BYOD

Se i vantaggi di BYOD sono importanti, questo crossover tra gli strumenti personali e le applicazioni professionali presenta alcuni rischi che devono essere considerati:

  • La sicurezza rimane la sfida principale: i dati della società e la sicurezza del network sono fattori chiave con BYOD

  • sfide tecniche, come ad esempio le difficoltà di connessione al Wi-Fi e alle risorse di rete (ad esempio file o stampanti condivisi)

  • Compatibilità dei dispositivi, dei formati dei file e dei sistemi operativi

Tali rischi sono importanti da considerare dato che il numero di dispositivi collegati tra di loro è in aumento. Ci sono stati 2,5 miliardi di dispositivi connessi nel 2009 e questa cifra dovrebbe raggiungere quasi i 30 miliardi nel 2020, secondo uno studio di Gartner. Inoltre, la lista degli oggetti connessi è in crescita con lo sviluppo di nuove tecnologie indossabili come gli occhiali e gli orologi intelligenti.

La tua azienda sostiene BYOD? Quali sfide avete affrontato – e come le avete superate? Credi che i benefici di BYOD superino i rischi?