Ogni tot anni, nuove tendenze si fanno largo nel settore degli eventi, dal momento che gli organizzatori di eventi fanno del loro meglio affinché gli eventi annuali siano migliori e più coinvolgenti rispetto alle edizioni precedenti. In un settore in cui l’esperienza principale rimane più o meno sempre la stessa, sia per gli eventi che per le conferenze o le mostre, regalare costantemente nuove esperienze al pubblico si rivela un’impresa alquanto difficile.

Ma una nuova ondata di tecnologie sta per cambiare lo scenario degli eventi. La tecnologia indossabile, nello specifico gli smart watch e gli occhiali intelligenti, sembra possedere il potenziale necessario per rivoluzionare completamente il modo in cui concepiamo l’interazione con il pubblico durante gli eventi.

 

Gli smart watch: un legame con i nostri corpi, a portata di polso

Nonostante gli smart watch siano in circolazione già da un po’ di tempo, il 2018 è stato l’anno in cui sono diventati main stream, avendo sostituito i famosi CASIO G-SHOCK e anche gli orologi firmati, dal momento che la gente ha iniziato ad apprezzare il valore di possedere un orologio che non indichi solo l’ora, ma che rilevi anche la frequenza cardiaca, conti i passi, misuri i livelli di attività, riproduca la musica e molto altro ancora.

Dato che si tratta di dispositivi che rimangono sempre saldamente legati al polso dei vostri partecipanti agli eventi, gli smart watch sono ancora più facili da reperire rispetto agli smartphone, il che significa più comodità e un motivo in più per utilizzarli.

Inoltre, con il rapido progresso della tecnologia Near Field Communication (NFC – Comunicazione in prossimità), gli organizzatori di eventi potranno ricorrere a una combinazione di queste tecnologie nel prossimo futuro per rivoluzionare le interazioni durante un evento, aprendo nuove possibilità a cacce al tesoro, a procedure di registrazione rapide (attraversando semplicemente un gate o un’area di registrazione), e a tutta una serie di attività coinvolgenti.

 

Gli occhiali intelligenti: un nuovo modo di vedere…le cose

Mentre il mondo ha avuto un assaggio dell’efficacia della realtà virtuale (VR) e della realtà aumentata (AR), il verdetto su queste tecnologie è tuttora incerto. Sono senza dubbio affascinanti, ma la loro effettiva adozione è stata relegata, almeno finora, agli stand delle fiere e alle “attività di svago” di eventi e mostre, dove i partecipanti se la ridono sotto i baffi mentre osservano altri colleghi dimenarsi nel tentativo di colpire degli oggetti, volare o guidare in un mondo virtuale.

Ciò nonostante, gli occhiali intelligenti mantengono una promessa ancora più stuzzicante. Questi dispositivi indossabili, se abbinati a tecnologie come quella NFC e il riconoscimento facciale, potrebbero davvero smuovere le acque degli eventi e delle mostre. Immaginate di passeggiare nella hall di un evento e di poter conoscere tutto di tutti, il loro nome, lavoro, hobby e molto altro ancora, senza dovere fissare i loro badge cercando di non dare troppo nell’occhio.

 

Il futuro degli eventi è indossabile?

Negli ultimi anni, gli organizzatori di eventi hanno provato a raccogliere sempre più dati per poter soddisfare al meglio il proprio pubblico. Ad oggi, questi dati vengono raccolti utilizzando tecnologie come Event Bot, App Evento, Web e Video Conferenza e molto altro.

In un futuro prossimo, i dati sugli eventi si potranno raccogliere attraverso vari strumenti, in primis i dispositivi indossabili. Solo il tempo potrà dirlo, ma quel che è certo è che i vigili organizzatori di eventi dovranno senz’altro tenere d’occhio questa promettente tendenza.