Gli organizzatori di meeting sono persone impegnate, molto impegnate. Si occupano di tutto, dalla definizione dell’ordine del giorno alla ricerca di fasce orarie ideali che soddisfino il ricco calendario dei partecipanti, e molto altro ancora. Al giorno d’oggi, devono persino intrattenere e far divertire i partecipanti; insomma, hanno molta carne al fuoco!

Ma non c’è bisogno di dirvi questo. In qualità di organizzatori di meeting, conoscete bene le difficoltà quotidiane che i moderni organizzatori di meeting devono affrontare. Tuttavia, abbiamo delle buone notizie: le tecnologie (specialmente le app) sono qui per rendere la vostra vita molto più facile.

Queste sono le nostre 5 app che ogni organizzatore di meeting dovrebbe avere sul proprio telefono, Tablet, laptop e computer.

La comunicazione diventa facile
Slack

Essendo uno degli strumenti di collaborazione più popolari sul mercato, slack offre agli organizzatori di meeting un metodo semplice per mantenere tutti i membri del team sincronizzati e aggiornati sugli ultimi programmi.

Organizzate più meeting? Non preoccupatevi. Trasmettere messaggi a più persone e gruppi è semplice, in quanto questo strumento consente agli organizzatori di  meeting di creare diversi canali e gruppi che possano corrispondere ai vostri vari meeting.

Programmare i meeting
Doodle

Tradizionalmente, organizzare un meeting, anche all’interno della stessa azienda, potrebbe rivelarsi un processo faticoso che comporta l’invio di più e-mail e SMS. Doodle vi libera da questo peso consentendo agli organizzatori di meeting di creare sondaggi che incoraggino i partecipanti a votare le date e gli orari preferiti per il meeting.

A questo punto, è facile optare per una decisione trasparente sullo stile “la maggioranza vince”, o indicare ai colleghi la preferenza di voto del capo e chiedere loro di reggere il gioco scegliendo la stessa opzione.

Tenere la vostra vita in ordine
Google Keep

In qualità di organizzatori di meeting, probabilmente avrete già una ventina di cose da fare, ma vi promettiamo che vale la pena provare questo strumento. Google Keep, come la maggior parte dei servizi offerti da Google, non ha nulla di rivoluzionario, ma fa del suo meglio, e questa è certamente una delle soluzioni incluse nella lista delle cose da fare più facili da utilizzare che abbiamo mai usato.

Potete facilmente creare, e successivamente categorizzare liste multiple. Questo vi permette di tenere traccia di ogni aspetto di un meeting, o di più meeting, con una chiarezza simile a quella di Excel, senza però utilizzare questo strumento. In più, potete anche creare una categoria per occuparvi delle vostre attività quotidiane non relative ai meeting, come le liste della spesa.

Incentivare la partecipazione
Angage.live

Angage.live è l’ultima novità della linea di soluzioni per eventi e meeting di Angage. È forse anche l’app a livello professionale più facile da usare che gli organizzatori possono utilizzare per incrementare significativamente la partecipazione durante i meeting.

L’app offre agli organizzatori di meeting la possibilità di organizzare sondaggi e porre domande dal vivo, nello stesso momento in cui si svolgono i meeting. Inoltre, mette il potere della partecipazione nelle mani dei partecipanti stessi, che possono rispondere alle domande, porre i propri quesiti, partecipare ai sondaggi, instaurare un dialogo e creare interesse tra gli altri partecipanti.

Tutto questo, insieme ad una serie di altre caratteristiche, si traduce in livelli di interazione ai meeting più elevati che mai. Poiché l’app cattura anche l’analisi dettagliata delle interazioni dei partecipanti, il meeting (e tutte le azioni intraprese durante lo svolgimento dello stesso) può essere gamificato, aumentandone così ulteriormente i livelli di partecipazione.

Per una prova gratuita di Angage.live, cliccate qui.