Se volete diventare i migliori organizzatori di eventi nel vostro settore, allora farete meglio a tenervi al passo con le tendenze attuali. Le cose si muovono in fretta e quello che ha funzionato un anno può essere obsoleto l’anno successivo. Ecco perché è fondamentale rimanere aggiornati.

In questo articolo, vi sveliamo le statistiche che gli organizzatori di eventi hanno più bisogno di conoscere. Studiando queste informazioni e adattando le vostre strategie per allinearvi alle tendenze attuali, sarete in grado di garantirvi un evento di successo e un positivo ritorno sugli investimenti (ROI).

 

1. Il 51% degli organizzatori di eventi affermano di “combattere” con i social media (e sentono di usarlo in modo errato)

Molti event planner vivono con difficoltà la gestione dei social media. Invece di studiare il modo corretto di utilizzarli, spesso lasciano tutto in mano ad un membro del team che cerca disperatamente di gestire l’account social di un evento nello stesso modo in cui userebbe il proprio account personale. Non cascate in questa trappola: piuttosto, studiate il social media marketing. Capite come funzionano i social media da una prospettiva di business e scoprite come possono essere utilizzati per aumentare l’interesse nei confronti dei vostri eventi. Quindi, utilizzate le vostre nuove abilità per promuovere il vostro evento e riempite quelle sedie vuote!

 

2. Il 49% degli event planner usa Internet per trovare le location degli eventi

La scelta della location un tempo rappresentava un grande problema per gli organizzatori di eventi. Dovevano uscire, guidare in città e fare telefonate al fine di trovare il luogo giusto per il loro evento. Ma grazie ad Internet, tutto è cambiato. Oggi, a seconda di dove si vive, si possono trovare decine o addirittura centinaia di siti web che consentono di navigare le location per eventi. Inoltre, questi siti forniscono informazioni dettagliate su ogni luogo: si può scoprire la capienza di un edificio, che servizi offre e se è più adatto ad eventi di lavoro o privati. Eppure, nonostante questi progressi utili a risparmiare tempo, più della metà degli organizzatori di eventi si serve ancora di metodi obsoleti. Passando alle ricerche su Internet, potrete essere di gran lunga più efficienti ed efficaci rispetto a molti altri!

 

3. Le società spendono di media il 20% del loro marketing budget per gli eventi Le aziende comprendono l’importanza di realizzare un buon evento

Di conseguenza, allocano quasi un quarto del budget destinato al marketing in conferenze, fiere ed altri eventi con funzioni sociali. In altre parole, hanno molti soldi da spendere e vogliono dar vita ad eventi della più alta qualità possibile. Se pianificate eventi aziendali, assicuratevi di fare un lavoro eccezionale. Ciò significa che, quando possibile, dovrete cercare di non lasciare che un cliente riduca il proprio budget a discapito dell’alta qualità dell’evento. In questo modo, apprezzerà il vostro ottimo lavoro e continuerà a tornare per collaborazioni future.

 

4. Oltre il 44% dei partecipanti utilizza applicazioni dedicate agli eventi

Da quando è esplosa la popolarità degli smartphone, le App come l’App Evento PowerVote sono diventate un must-have in occasione di un evento. Quasi la metà dei partecipanti afferma di usarle e questi numeri sono destinati a salire in futuro. È sempre una buona idea quella di coinvolgere i partecipanti in ogni modo possibile, raccogliendo dati importanti e mantenendo alto il divertimento – e il modo migliore per farlo, è con un’App Evento di qualità, gestita da un team di supporto flessibile e professionale.

 

5. Più del 75% degli event planner utilizza la posta elettronica per promuovere i propri eventi

Nei decenni precedenti, gli inviti e le offerte promozionali erano costosi da creare. Non solo bisognava stampare fisicamente newsletter e opuscoli informativi, ma si doveva anche pagare per le spese di spedizione, rendendo il tutto piuttosto caro. Da qualche anno, le e-mail hanno cambiato radicalmente tutto questo. Ora è possibile spedire gli inviti e gli aggiornamenti gratuitamente. E questi arriveranno minuti (o addirittura secondi) dopo averli inviati. Non sorprende che questo abbia portato molti progettisti ad abbandonare i vecchi metodi, al fine di risparmiare denaro ed inviare i loro messaggi più velocemente. Le email sono perfette per mantenere aggiornati i potenziali partecipanti su tutti gli ultimi dettagli dell’evento, basta essere sicuri di non spammare i messaggi a tutti i vostri contatti!Sempre inviare le promozioni degli eventi a persone che potrebbero essere interessate ai temi trattati e se non rispondono dopo qualche e-mail – lasciateli in pace, tartassarli di messaggi li porterà solo a relegare le vostre email direttamente nella cartella spam in futuro!

 

Più suggerimenti?

Siete interessati a ricevere ulteriori suggerimenti e articoli dedicati agli organizzatori di eventi direttamente nella vostra casella di posta? Iscrivetevi al nostro blog per gli ultimi aggiornamenti, oppure rivolgetevi al nostro amichevole team PowerVote.